Stazione meteorologica,  Siena,          255 m s. l. m., 11°,18',08''longitudine est, 43°,17',2" latitudine nord 

                             SCALA DEL VENTO DELL'AMMIRAGLIO BEAUFORT

 

Gradi Beaufort

Tipo di vento

Velocità  vento (km /h )

A  terra

Al  largo

Altezza   onde

0

Calma < 1 Calma: il fumo sale verticale

 Il mare è come uno specchio (mare d’olio).

metri

1

Bava di vento 1-5

 La direzione del vento è indicata dalla  direzione del fumo, ma non dai segnavento.

 Si formano piccole increspature che sembrano scaglie di pesce, ma senza alcuna cresta bianca di spuma.

0,1 (0,1)

2 Brezza leggera 6-11  Si percepisce il vento sul viso; le foglie fremono; un normale segnavento comincia a muoversi.

 Increspature ancora corte ma più  evidenti: le loro creste hanno apparenza vitrea ma non si rompono.

0,2 (0,3)

3 Brezza tesa 12-19  Foglie e rametti sono in costante  movimento; il vento spiega le bandiere leggere.

 Onde molto piccole. Le loro creste cominciano a rompersi. La schiuma ha apparenza vitrea. Talvolta si osservano qua e là dei “marosi” (dalla cresta biancheggiante di spuma).

0,6 (1)

4 Vento moderato 20-28 Il vento solleva polvere e pezzi di carta; piccoli rami si agitano.  Onde piccole che cominciano ad allungarsi: i “marosi” biancheggianti si spuma risultano più frequenti e più evidenti.

1 (1,5)

5 Vento teso 29-38 Gli arbusti con foglie cominciano a ondeggiare; sulle acque interne si formano piccole onde con qualche cresta.  Onde moderate che assumono una forma nettamente più allungata; formazione di molti “marosi” biancheggianti di spuma (possibilità di qualche spruzzo).

2 (2,5)

6 Vento fresco 39-49 I grandi rami si agitano;  tra i fili telegrafici si sente  un fischio; diventa difficile usare l’ombrello.  Cominciano a formarsi onde più grandi: le creste di spuma bianca sono ovunque più estese (di solito qualche spruzzo). 3 (4)
7 Vento forte 50-61 Gli alberi ondeggiano; camminare contro vento è alquanto penoso.  Il mare si gonfia. La schiuma bianca che si forma al rompersi delle onde viene “soffiata” in strisce che si distendono nella direzione del vento. 4 (5,5)
8 Burrasca 62-74 Il vento spezza grossi rami; camminare contro vento è solitamente molto difficile.  Onde di media altezza e maggiore lunghezza. La sommità delle loro creste comincia a rompersi in spruzzi vorticosi risucchiati dal vento. La schiuma viene “soffiata” in bianche strisce ben visibili che si distendono nella direzione del vento. 5,5 (7,5)
9 Burrasca forte 75-88 Il vento provoca occasionalmente piccoli danni alle abitazioni  (strappa tegole e camini).  Onde alte. Compatte strisce di schiuma si distendono lungo la direzione del vento. Le creste delle onde cominciano a vacillare, poi precipitano rotolando. Gli spruzzi possono ridurre la visibilità. 7 (10)
10 Tempesta 89-102 Raro nell’entroterra; alberi sradicati; danni rilevanti    alle abitazioni.  Onde molto alte con lunghe creste a criniera. La schiuma formatasi, addensatasi in larghi banchi, viene “soffiata” in strisce bianche e compatte che si distendono in direzione del vento. Nel suo insieme il mare appare biancastro. Il precipitare e l’accavallarsi delle onde divengono intensi e molto violenti. La visibilità è ridotta.

9 (12,5)

 

11 Tempesta violenta 103-117 Fenomeno osservato molto raramente; è accompagnato da distruzioni estese.  Onde eccezionalmente alte (le navi di piccola e media stazza possono scomparire alla vista per qualche istante). Il mare è completamente coperto da banchi di schiuma che si allungano nella direzione del vento. Ovunque la sommità delle creste delle onde è polverizzata dal vento. La visibilità è ridotta.

11,5 (15)

12 Uragano 118 e più  L’aria è piena di schiuma e di  spruzzi. Il mare è completamente bianco a causa dei banchi di schiuma alla deriva. La visibilità è fortemente ridotta.

14 (17,5)

 

 


Questa pagina web, con i suoi componenti, appartiene al suo autore. Senza il consenso scritto di quest'ultimo

 è vietata ogni riproduzione anche parziale.